Loading
Chi siamo


L’associazione Mater Ecclesiæ è costituita da un gruppo di fedeli cristiani cattolici laici (cioè non consacrati) che apprezzano particolarmente la liturgia cattolica romana tradizionale, così come definita nei libri liturgici che erano utilizzati nel 1962.
A seguito della riforma liturgica che ha portato all’uso del Messale promulgato da Paolo VI nel 1970, non fu mai proposta una disciplina per l’uso del Messale edito da Giovanni XXIII nel 1962, che, pur con restrizioni, non essendo stato mai abrogato, ha potuto continuare ad essere usato, chiedendo permessi particolari.

Queste restrizioni furono poi codificate negli indulti “Quattuor habinc annos” del 1984 ed “Ecclesia Dei” del 1988.
Il 21 settembre 2007 Benedetto XVI, con il Motu Proprio “Summorum Pontificum cura” e con la successiva istruzione applicativa “Universæ Ecclesiæ” ha chiarito definitivamente che il Messale del 1962 non fu mai abrogato e che qualunque sacerdote cattolico di rito latino può celebrare il Santo Sacrificio della Messa secondo il Messale del 1962 sia privatamente, sia pubblicamente, in accoglimento della richiesta di un gruppo di fedeli.

Per questo motivo, tra tutti i fedeli laici che hanno manifestato il loro interesse a poter partecipare alle celebrazioni nella forma sopra descritta, il 13 luglio dell’anno del Signore 2013 si è costituito, nell’Arcidiocesi di Oristano, un gruppo stabile associativo di fedeli, volto a costituire il "cœtus fidelium" permanente previsto dal Motu Proprio "Summorum Pontificum cura" del 07 luglio dell’anno del Signore 2007 di S.S. Benedetto XVI e dalla relativa istruzione applicativa "Universæ Ecclesiæ", pubblicata per ordine di S.S. Benedetto XVI dalla pontificia commissione "Ecclesia Dei" in data 30 aprile dell’anno del Signore 2011, ai fini della domanda di celebrazioni liturgiche secondo la forma straordinaria del rito romano.

Il presente gruppo si configura sotto il profilo canonico quale associazione privata di fedeli laici, ai sensi dei canoni 321 e seguenti del codice di diritto canonico, e sotto il profilo civile quale associazione non riconosciuta ai sensi degli artt. 36 e seguenti del codice civile; è escluso ogni fine di lucro.

Teniamo a precisare che, la partecipazione alla Messa tradizionale, (anche nota come Messa Gregoriana o Messa Tridentina) in conformità al Motu Proprio “Summorum Pontificum cura” non è in alcun modo contraria alla legge della Chiesa, sia perché, contrariamente a quanto si potrebbe credere, il Concilio Ecumenico Vaticano II non ha abrogato né il Messale del 1962 (promulgato poco tempo prima della sua apertura) né il latino, né il canto gregoriano, (di seguito, a riprova riportiamo il documento sulla liturgia Sacrosanctum Concilium) sia perché il Motu Proprio “Summorum Pontificum curaè una legge della Chiesa, perciò non siamo ne eretici, ne scismatici, ne apostati, ne sedevacantisti.

Attualmente ci stiamo adoperando, nel pieno rispetto delle leggi della Chiesa, per poter dar luogo alla celebrazione del Santo Sacrificio della Messa secondo messale del 1962. Siamo sicuri che, con l’aiuto di Dio, anche ad Oristano e in generale nella diocesi, potremo avere di nuovo la celebrazione tradizionale regolare festiva del Santo Sacrificio della Messa.

Di seguito, desideriamo spiegare le motivazioni che hanno portato a scegliere per il nostro sito questo particolare indirizzo "www.straordinaria.net".
In questo sito, con l'aiuto di Dio e per l'intercessione di Maria Santissima, alla quale la nostra associazione é intitolata, cercheremo, per quanto possibile, di far conoscere la liturgia romana tradizionale. Riferendosi a questa liturgia, Benedetto XVI ha parlato di "espressione straordinaria" della lex orandi (cioé legge della preghiera) della Chiesa, inoltre nella parola straordianaria, é contenuta la sigla della nostra diocesi, ecco perché proprio questo nome.

In conclusione riportiamo un link al Motu Proprio Summorum Pontificum Cura ed alla relativa istruzione applicativa Universæ Ecclesiæ perché possiate conoscerli nel dettaglio.
Per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento, scriveteci a: info@straordinaria.net; risponderemo con piacere al più presto possibile.


Home

Uscita
Stemma Mater Ecclesiae

- Per la riproduzione dei contenuti multimediali si consiglia di usare le versioni più recenti dei browser -

Se la vostra versione del browser non vi permette di accedere al contenuto multimediale, potete scaricare l'ultima versione del browser "Google Chrome" direttamente dal seguente link:
link Google Chrome

Per qualsiasi problema contattare sempre all'indirizzo info@straordinaria.net.